Archivio della categoria: Lavoro

Modello Lettera Motivazionale in Inglese

La lettera motivazionale in inglese è fondamentale per potersi candidare. Non basterà inviare il curriculum in un inglese perfetto e la lettera deve convincere il potenziale datore di lavoro a dare un’occhiata al curriculum e fissare un colloquio di lavoro.

Vediamo cosa deve esserci per forza, affinché la lettera motivazionale in inglese abbia successo.

Indirizzo completo del mittente.
Indirizzo completo del ricevente, in inglese, è molto importante mettere un nome e cognome del destinatario.
La formula di apertura Dear con il nome della persona a cui ti rivolgi.
Qual è la posizione che stai cercando. Pensa a un’azienda che fa molti annunci: devi dire a quale annuncio stai rispondendo. Basta scrivere I’m looking for e indicare a quale posizione sei interessato.
Indica subito se sei pronto a lavorare e in quale periodo. Può capitare di dover cercare lavori occasionali o stagionali, prima di tornare al lavoro a Settembre. Indica genericamente i mesi e gli orari in cui saresti disponibile.
Spiega perché vorresti lavorare per quell’azienda, o semplicemente, perché vuoi fare carriera in questo settore.
Spiega perché l’azienda dovrebbe assumerti, quali sono le tue competenze e quali sarebbero i vantaggi per chi dovesse lavorare con te. Non promettere mari e monti, ma semplicemente spiega i risultati che hai raggiunto, oppure le tue abilità, magari facendo un rimando al curriculum. Completa indicando quando saresti disponibile per il colloquio e ricorda che c’è il curriculum in allegato se non l’hai fatto prima. Saluta, firma e invia la lettera con il curriculum.

Per evitare di commettere errori grossolani, punta sulla semplicità e revisiona il tuo inglese, per ottenere risultati migliori. Ricorda che puoi migliorare la tua lettera senza esagerare. Dire che sei il migliore dirigente d’Italia e che l’invidia ti ha portato al disastro non è proprio il modo migliore per presentarsi. Quando scrivi la lettera, cerca di non scrivere troppo, facendo dei giri di parole per dimostrare che sai bene l’inglese. Scrivi esattamente le informazioni di cui il tuo potenziale datore di lavoro ha bisogno per capire se sei la persona giusta per iniziare a lavorare con loro all’estero.

Anche se l’inglese ha delle formule standard, cerca di fare capire alla persona che ti vuole assumere il tuo modo di scrivere, in modo che possa valutare bene il tuo profilo prima del colloquio. Inserisci nel curriculum i tuoi contatti, così la società saprà a quale indirizzo inviare eventuali risposte.

Modello Lettera Motivazionale in Inglese

Fac Simile di Lettera di Diffida Pagamento

Se non ti hanno pagato e hai bisogno di fare una lettera di diffida, ecco come devi scrivere. La lettera va inviata con raccomandata con ricevuta di ritorno, ma devi fare attenzione ai dettagli. Basta poco e la tua lettera diventa non valida quando vai in tribunale.

Inizia indicando tutti i tuoi dati.

Nome e cognome

Indirizzo

Partita IVA

Poi, inserisci luogo e data. Inserisci tutti i dati del destinatario. Nell’oggetto scrivi Richiesta di pagamento e costituzione in mora ex. art. 1219 c.c. per fattura n X del XX/XX/XXXX. Ora, dovrai indicare di nuovo tutti i tuoi dati, ma stavolta con questa formula Il sottoscritto Nome e cognome, nato il YY/YY/YYYY a Città, residente a Città di residenza, in via , invio questa lettera per indicare quanto segue.

Ora devi spiegare i fatti e perché richiedi il pagamento. Ovviamente, la lettera sarà formale e seguirà la scrittura legale. Scrivi al centro Premesso che e indica con un elenco numerato i fatti, in forma breve. Termina scrivendo Per questi motivi La intimo e diffido specificando la legge 1219 del Codice Civile, a adempiere al versamento della somma dovuta di Euro.

Infine, indica carta di credito, numero di conto corrente e mail di Paypal dove è possibile inviare il pagamento. Ricorda che passerai alle vie legali se il pagamento non arriva entro i termini indicati dalla lettera e ricorda al destinatario che potrebbero esserci degli interessi di mora se non dovesse arrivare subito il pagamento.

Completa la lettera salutando con i Cordiali Saluti e firmando la tua lettera. Ora, sei pronto a inviare tutto tramite raccomandata. Ricorda che una lettera di diffida non è facile da scrivere e che hai bisogno dell’aiuto di un avvocato per scrivere le parole giuste senza che il tuo destinatario possa denunciarti per calunnia.

Anche se la lettera di diffida è importante, cerca di mantenere un linguaggio distaccato e fai capire che, se il cliente si ravvede, non ci saranno problemi. In questo modo, potrai evitare le spese del tribunale in caso di arrivo del pagamento, seppur in ritardo. Lascia il tempo utile per poter provvedere al pagamento e per poter ricevere la tua lettera.

Così, la situazione si potrà risolvere in tempi brevi e la tua lettera potrà farti ottenere quello che giustamente devi ottenere.

Fac Simile di Lettera di Diffida Pagamento

Modello di Lettera Variazione Orario di Lavoro

Le modifiche all’orario di lavoro dipendono da diversi fattori. Anche se è il datore di lavoro a avere la necessità di ridurre o di aumentare l’orario di lavoro, queste scelte non possono essere fatte se non viene rispettato il contratto e se il lavoratore non concorda. In generale, il datore di lavoro è obbligato a scrivere una lettera formale al dipendente in anticipo, dove richiede la possibilità di aumentare o di ridurre l’orario di lavoro. Ci sono delle variazioni di orario, però, che sono tollerate dalla legge e sono a favore dei datori di lavoro. Ecco quali sono.

Se il contratto segue le normative del CCNL di riferimento, allora sono queste regole a stabilire le modalità per il cambiamento di orario. Per esempio, il datore di lavoro potrebbe richiedere un aumento di orario solo una volta al mese o due volte al mese, in base a quanto stabilisce il contratto nazionale.

Se il contratto non fa riferimento al CCNL, allora il datore di lavoro può chiedere al lavoratore, durante la settimana, di fare in via eccezionale fino al 25% di ore di straordinario, pagando regolarmente il dipendente. Questi può rifiutarsi solo se può dimostrare gravi impedimenti.

Infine, i contratti possono prevedere dei punti dove le parti si chiariscono in anticipo su quando può essere necessario il lavoro in più o in meno e come sarà retribuito. In questo caso, tutto dipende da contratto a contratto.

Se non ci si ritrova in questi casi, allora è necessario che il datore di lavoro scriva una lettera per richiedere la modifica del contratto di lavoro, riportando tutti i dati che servono per poter dimostrare la modifica in sede legale e soprattutto che entrambe le parti ne fossero a conoscenza. Prima di tutto, il datore di lavoro deve indicare i dati dell’azienda e del dipendente. In seguito, vanno specificate informazioni sul contratto, come la data, il tipo. Infine, vanno inseriti i dati che riguardano la modifica dell’orario di lavoro.

Risulta importante specificare che quando inizia la modifica e con quali modalità, se c’è una scadenza, se il contratto di lavoro si allunga o finisce prima, se ci sono delle clausole particolari, se ci sono esigenze specifiche da parte del datore di lavoro o del dipendente. Al termine, non resta che inserire data e firma di entrambe le parti. Per questa scrittura privata sulla modifica dell’orario di lavoro non serve andare dal notaio.

Modello di Lettera Variazione Orario di Lavoro

Modello Domanda di Assunzione

Per scrivere una domanda di assunzione, non serve un esperto, ma sicuramente dovrai dimostrare al tuo potenziale datore di lavoro di avere tutte le carte in regola ai fini di un eventuale colloquio.

Per scrivere la tua lettera, non dare nulla per scontato e cerca di evitare eventuali errori di grammatica, che potrebbero sempre capitare a una prima stesura.

Oggi solitamente la lettera si invia online. Inizia con un oggetto accattivante, che attiri subito l’attenzione del tuo potenziale datore di lavoro, dovrai scrivere qualcosa che sia a tema con quelle che possano essere le esigenze dell’azienda. Evita titoli come Sono la tua scelta vincente o Candidatura spontanea, perché la prima è troppo autoreferenziale e la seconda è troppo scontata. Scrivi, per esempio, Ingegnere informatico per collaborazione, così l’azienda avrà subito l’idea di cosa fai. Se non avrà bisogno di un ingegnere informatico cestinerà la domanda di lavoro, ma anche tu non perderai tempo.

La domanda di lavoro dovrebbe avere le seguenti caratteristiche.

Una frase iniziale di avvio. La formula Gentile Azienda è la più utilizzata, dato che non sai a chi ti rivolgi esattamente.

Un primo paragrafo, dove inserisci i tuoi dati personali e richiedi di essere assunto presso l’azienda.

Un secondo paragrafo, dove indichi perché l’azienda dovrebbe assumerti e come li hai conosciuti. Evidenzia che segui da molto tempo l’attività della della società e che vorresti inserirti perché sei in grado di dare un valore aggiunto, dovuto alle tue varie esperienze. Accanto alla domanda di assunzione, ci sarà il curriculum, da inviare in allegato sempre per e-mail.

Ricorda che, se sei partito con la formula Il sottoscritto e hai inserito subito i tuoi dati personali, tutta la lettera deve essere fatta in terza persona, mentre, se hai usato la prima persona, dovrai comunque rivolgerti all’azienda dando del Voi, perché ti rivolgi a più persone. Al termine, dichiarati disponibile a un colloquio e porgi i tuoi cordiali saluti, firmando ovviamente la tua domanda di assunzione con la data. Ringrazia sempre l’azienda per il tempo che ha dedicato nel leggere la tua lettera.

A questo punto, non ti resta che rivedere la tua lettera e inviarla all’indirizzo della società dove vuoi lavorare. Se non sai come contattare l’azienda, puoi usare il modulo di contatto sul sito ufficiale della società dove vuoi ottenere un lavoro.

Modello domanda di assunzione

Modulo C/ASS/AG

Secondo quanto stabilito dalla vigente normativa, il datore di lavoro che assume particolari categorie all’interno della propria azienda o della propria attività commerciale, può usufruire di vari benefici e ottenere importanti agevolazioni, sopratutto quelle che concernono il livello di pagamento dei contributi.

Usufruiscono di particolari agevolazioni i rapporti lavorativi riguardanti le nuove assunzioni dotate di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Una delle agevolazioni consiste, per esempio, nell’esonero totale da parte del datore di lavoro dai contributi per un periodo massimo di 36 mesi e per un ammontare massimo di 8060 euro all’anno.

Fino al 2014 era presente un’agevolazione, che è però stata abolita a partire dall’anno 2015, che consisteva nell’incentivare l’assunzione di lavoratori disoccupati o in cassa integrazione, con l’ottenimento del beneficio di abbattimento dei contributi del 50% nelle zone del centro nord e del 100% nelle zone del sud e nelle imprese artigiane di tutto il Paese, per un periodo massimo di 36 mesi.

Attualmente le categorie particolari di riferimento sono quelle che includono soggetti disoccupati da un determinato periodo di tempo, lavoratori che si trovano in cassa integrazione o in stato di mobilità.

Nel caso in cui un imprenditore si trovi a assumere un soggetto appartenente a una o più di queste categorie, può ottenere agevolazioni con la compilazione di un apposito modulo, che è reperibile presso il centro d’impiego, che ha sede nella propria città o nella propria provincia di residenza, e che può essere scaricato da questa pagina.

Questa documentazione cartacea è costituita dal modello C/ASS/AG, che è prestampato e in cui è necessario inserire i propri dati anagrafici, come il nome, il cognome, la data di nascita, il comune di nascita e di residenza, il codice fiscale, lo stato occupazionale e lo stato civile, bisogna anche inserire i dati dell’azienda e quelli del lavoratore appartenente a delle categorie particolari, che si intende assumere.

Il modello va indirizzato al centro per l’impiego competente più vicino alla propria residenza e va naturalmente accompagnato o inviato a integrazione del modulo di comunicazione dell’assunzione dell’impiegato spedito in precedenza, che è obbligatorio per legge.

Modulo C/ASS/AG