Disdetta A2A

Per effettuare la disdetta di un contratto con A2A energia o Gas è possibile procedere in tre modi diversi.

Presso uno degli sportelli abilitati

In questo caso, puoi andare sulla pagina dei contatti del sito, dove cercherai in base alle tue esigenze, lo sportello più vicino a te o più comodo. Recandoti di persona allo sportello prescelto, dovrai portare con te un documento di identità valido ed un recapito per l’invio dell’ultima bolletta di conguaglio che andrà a chiudere definitivamente il contratto. Qualora il diretto intestatario non fossi tu, devi necessariamente presentare una delega scritta, firmata e con allegata una fotocopia del documento di identità dell’intestatario del contratto. La bolletta di conguaglio va calcolata rilevando l’ultima lettura al momento effettivo della chiusura del contatore. Sarà quindi emessa una fattura a saldo. Per eseguire i lavori di distacco contatore, puoi fissare un appuntamento personalizzato.

Tramite il numero verde di competenza

Chiamando il numero verde indicato sul sito. per esempio, per il comune di Milano e limitrofi, il numero è 800 199 955, potrai fare richiesta di disdetta e programmare l’appuntamento con il tecnico per il contatore. In questo modo, un addetto verrà a casa tua nel giorno e nell’orario concordati.

Prima di comporre il numero, ricordati di avere a portata di mano i seguenti dati e documenti: nome, cognome, indirizzo completo di residenza o domicilio dell’intestatario del contratto, per riferire a quale recapito inviare la bolletta di conguaglio, il codice fiscale se persona fisica o Partita IVA se persona giuridica, il numero di fornitura che si trova su qualsiasi bolletta, dato imprescindibile, un recapito telefonico dell’interessato per comunicare qualsiasi problematica, ed il numero del contatore fornito. Solo riportando tutti questi dati, la disdetta verrà inoltrata e in breve tempo sarà esecutiva.

Utilizzando il modulo online

Solo per i clienti già registrati, esiste un modulo apposito da compilare in ogni sua parte, i dati saranno i medesimi di quelli elencati precedentemente, ovvero identificativi dell’intestatario, del contratto e del contatore. In questo modo, comodamente da casa, si potrà inoltrare la richiesta di disdetta. Anche in questo caso, ci sarà una bolletta finale con il conguaglio.

Recesso Fideiussione

Si sente più spesso parlare di fideiussione sia in ambito commerciale che bancario. Si tratta di una dichiarazione scritta, che prende le forme di un contratto, di una garanzia fornita da parte di un soggetto fisico o giuridico nei confronti di mancati adempimenti da parte di un altro soggetto che abbia richiesto finanziamenti, mutui o prestiti personali.

Il garante in questi casi viene appunto definito fideiussore, e non esistono rapporti diretti che legano quest’ultimo con il debitore principale.

Il contratto avviene tra garante ed istituto di credito. La garanzia si dice a carattere accessorio perché entrerà in vigore nel momento in cui il debitore principale mancherà i pagamenti dovuti.

Esiste anche una clausola, definita beneficio di escussione, oppure beneficium excussionis nel diritto indica una formula mediante la quale un debitore che non riesce ad estinguere un’obbligazione possa richiedere al creditore, prima di agire in modo esecutivo, di chiedere il saldo ad un altro debitore.

Non è proprio corretto, però, sostenere che il garante dovrà sempre e comunque coprire il debito non saldato da parte del debitore e rispondere quindi nei confronti dell’ente creditore.

Per esempio, se venisse dimostrato il comportamento fraudolento del creditore, come ad esempio il caso in cui un istituto di credito o una società di finanziamento conceda un credito ad un soggetto laddove sia abbastanza chiaro che non avrà le possibilità materiali di rispondere a tale incombenza. Oppure il comportamento si definisce fraudolento anche quando l’istituto di credito o la società di finanziamento firma un accordo di fideiussione pur sapendo che il soggetto debitore è incappato in una situazione finanziaria ed economica peggiore rispetto l’inizio del contratto di finanziamento.

Il fideiussore può anche recedere da un contratto di fideiussione quando il garante firma con l’istituto di credito a copertura fino ad un importo massimo stabilito per i debiti assunti dal debitore principale tramite operazioni bancarie. In questo caso il garante può inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla banca in questione ed avvalersi della facoltà di recesso per fideiussione omnibus.

In questo caso, il fideiussore dovrà concretamente rispondere solamente della cifra raggiunta al momento del recesso.

Modello di Recesso Fideiussione

Delega Presentazione Documenti – Modello

Oggi proponiamo un modello di delega per la presentazione di documenti.

A volte può capitare di chiedere la cortesia a una nostra persona di fiducia di recarsi presso un ufficio o ente pubblico o privato a nome nostro e consegnare determinati documenti ritenuti personali o sensibili.

La delega va compilata in ogni sua parte, firmata dal delegante, chi delega una terza persona, e consegnata al delegato, persona che si recherà negli uffici. Questo porterà un documento di riconoscimento in corso di validità, che verrà sicuramente richiesto allo sportello o assieme alla delega. Questa richiesta sarà altresì corredata dalla fotocopia di un documento di identità valido del delegante.

Ecco un modello da seguire per scrivere una delega nel modo migliore.I

Oggetto: consegna documenti delegata a terza persona

lo sottoscritto _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ , cittadinanza _________________, in possesso del documento di tipo ________________n. _______________ rilasciato da ____________________ in data __/__/_____, del quale si allega fotocopia, C.F. ______________________, consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000

con la presente

DELEGO

a ogni effetto Il/la Sig./ra _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ , cittadinanza _________________, in possesso del documento di tipo ________________n. _______________ rilasciato da ____________________ in data __/__/_____, del quale si allega fotocopia, C.F. ______________________,

alla consegna presso i Vostri uffici in nome mio e per mio conto, dei seguenti documenti:

Denominazione          Data documento    Tipo di certificazione

___________________         _______________        _______________________

Per un numero totale di _________ documenti.

In fede,

______________________ Il delegante

(luogo e data)

_______________________________

(firma leggibile)

In allegato

fotocopia documento di identità del delegante

fotocopia documento di identità del delegato

Modello Delega Presentazione Documenti

Delega Accesso Atti Amministrativi

Nel caso si abbia l‘esigenza di richiedere copia di atti amministrativi presso il Corpo di Polizia Provinciale, è necessario anche specificare il motivo per cui si abbia l‘interesse a visionare determinati documenti.

Tale richiesta va effettuata per avere il consenso definitivo da parte dell’ente amministrativo ed il via libera per visionare il documento oggetto di richiesta.

A volte potrebbero esserci terzi soggetti, fisici o giuridici, definiti in questo caso controinteressati, direttamente collegati all’atto in questione. Essi dovranno eventualmente opporsi alla richiesta entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione. Assieme alla negazione del consenso, dovranno anche fornire un valido motivo per tale gesto.

Qualora si sia ottenuto il via libera per visionare gli atti, è possibile delegarne il ritiro ad una terza persona.

Ecco un modello valido da utilizzare per far sì che una persona da noi scelta possa recarsi dal Corpo di Polizia al posto nostro.

DELEGA ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI

(legge n. 241 del 7 agosto 1990 e successive modifiche ed integrazioni)

Alla cortese attenzione di:

CORPO DI POLIZIA PROVINCIALE del Comune di ……………

Via …………………..

…………………………

Oggetto: accesso agli atti delegato a terza persona

Il sottoscritto _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ , cittadinanza _________________, in possesso del documento di tipo ________________n. _______________ rilasciato da ____________________ in data __/__/_____, di cui allega fotocopia, C.F. ______________________, consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000,

con la presente

DELEGA

adogni effetto Il/la Sig./ra _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ , cittadinanza _________________, in possesso del documento di tipo ________________n. _______________ rilasciato da ____________________ in data __/__/_____, di cui allega fotocopia, C.F. ______________________,

per potere

prendere visione

chiedere il rilascio di copia semplice

chiedere il rilascio di copia autenticata

dei seguenti documenti

____________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________

____________________________________________________________________________

Il delegante

(luogo e data)

_______________________________

(firma leggibile)

In allegato

fotocopia documento di identità del delegante

fotocopia documento di identità del delegato

Delega Accesso Atti Amministrativi

Autocertificazione Diploma di Laurea

Il diploma di Laurea rilasciato normalmente dall’Ateneo di pertinenza, può essere a volte sostituito mediante un’autocertificazione del titolo ottenuto, da presentare generalmente alle Pubbliche Amministrazioni. Questa tipologia di documentazione è regolamentata dall’ art. 46 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28/12/2000.

L’unica restrizione riguarda i cittadini stranieri non europei con regolare permesso di soggiorno, che devono attestare la certificazione da soggetti pubblici italiani.

Chiaramente qualsiasi dichiarazione mendace verrà punita secondo il Codice Penale., pena anche l’annullamento della laura stessa, senza rimborso delle spese sostenute per l’istruzione.

Ecco un esempio di autocertificazione di titolo accademico:

AUTOCERTIFICAZIONE TITOLO ACCADEMICO

Al Magnifico Rettore dell’Università ………………….

Via __________________, numero ____________

CAP ____________ Città _______________ Prov. (__)

Il sottoscritto _____________________ nato a __________________ il giorno ____________ residente a _______________________ in via ________________ n. ___________ provincia ______ , cittadinanza _________________, in possesso del documento di tipo ________________n. _______________ rilasciato da ____________________ in data __/__/_____, in possesso del codice fiscale numero _____________________, consapevole delle sanzioni civili e penali previste dall’art. 76, DPR n. 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci e della decadenza dei benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base di dichiarazioni non veritiere di cui all’art. 75, DPR n. 445/2000,

con la presente e sotto la propria responsabilità

Dichiara

DI AVERE SUPERATO presso la Facoltà ____________________ dell’Università di ________________________ l’esame denominato ___________________ in data __/__/____ con voto__/ trentesimi conseguendo il titolo accademico così denominato: ________________________________________ .

Sono state altresì superate nel corso di studi anche le seguenti prove

Materia Denominazione esame

Voto

Data

Il sottoscritto dichiara altresì di aver già discusso la dissertazione che riportava il titolo ______________________________________________________________________________________________________________________________ con il Relatore ________________________________________________________________.

La materia oggetto di tesi è stata la seguente _______________________________________________.

Il sottoscritto dichiara ancora di essere a conoscenza che in caso di dichiarazioni false o mendaci, decadrà automaticamente il diritto d’iscrizione e sarà annullata tutta la carriera scolastica.

Luogo e Data __________________

Firma In fede

_____________________________

In alleato fotocopia documento di identità tipo ___________________________ rilasciato in data __/__/____ da ___________________.

Autocertificazione Diploma di Laurea